Il formaggio è il segreto della longevità dei sardi

Che il popolo sardo sia uno dei più longevi al mondo si sapeva già, ma quello che ancora è un mistero è a cosa sia dovuta questa longevità dei sardi. Molte le ipotesi fino a ora stilate, sono stati perfino studiati patrimonio genetico e influenze ambientali, ma non si è ancora trovata una motivazione univoca. Tra le ipotesi più accreditate, una delle più recenti, nonché delle più affascinanti è stata data da Luca Deiana, ricercatore dell’Università di Sassari che ha ipotizzato la teoria che vede la longevità sarda dovuta al consumo di formaggi locali.

L’esperimento sui topi

formaggi-sardi-02il professor Deiana, per dimostrare le sue ipotesi ha svolto uno studio su dei topi. Divisi in due diversi gruppi, a uno è stato somministrato un mix di formaggi pecorini locali, mentre all’altro gruppo sono stati somministrati prodotti reperibili nella grande distribuzione. Ebbene, i risultati mostrano chiaramente come la vita dei topolini fosse fortemente influenzata dal consumo dei pecorini sardi e vivessero quindi più a lungo. Ovviamente questo studio non è che l’inizio, poiché non si può certo definire un esperimento sufficiente per dare vita a una teoria confermata e corredata da dati inconfutabili, e tuttavia è un importante punto di partenza.

Centenari anche a Sassari e Alghero

Ma se qualcuno fosse tentato dal pensiero che i centenari sardi sono tali solo grazie a fattori ambientali, escludendo il cibo, bene, andrà di certo informato del fatto che gruppi di persone particolarmente longeve sono stati trovati anche a Sassari e Alghero oltre che nell’Ogliastra e nella Barbagia, considerate zone blu della longevità sull’isola.

Un’alimentazione sana e genuina

In realtà, sebbene ancora non sia noto se e quanto il pecorino sardo influisca sul fattore longevità, è invece chiaro che lo stile alimentare degli anziani dell’isola è particolarmente sano e genuino, fatto di un buon bilanciamento di proteine animali. Questo a qualche nutrizionista potrebbe suonare come un regime iperproteico, di quelli che si utilizzano per perdere peso rapidamente, sebbene non tutte le diete per dimagrire velocemente contemplino solo proteine animali. Eppure non è così, perché l’alimentazione dei sardi, almeno quella di una generazione fa, pur essendo prevalentemente a base di prodotti di origine animale, è bilanciata e soprattutto sana, probabilmente perché sane erano, in certi casi ancora lo sono, le materie prime.

E allora forse vale la pena provare a bere del latte fresco di pecora o anche di capra, mangiare pane prodotto con le vecchie farine, che ancora si trovano sull’isola, condito con del buon olio e qualche piatto di pecora bollita o porcetto, meglio se accompagnati da del buon vino rosso di produzione.

 

Commenta

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi